Desideranza – 07/01/2022 – ore 21:00

12,00 15,00 

testo e regia di Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi
con Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi
scene e costumi di TeatriAlchemici
luci di Cristian Zucaro

SEGNALAZIONE SPECIALE PREMIO SCENARIO 2007
FINALISTA FESTIVAL VERTIGINE 2010

L’azione si svolge nella soffitta di una casa in un paese indefinito e racconta gli ultimi 50 minuti di vita di Pino e Sergio, due fratelli “problematici” (uno sano e uno con difficoltà psicofisiche) che l’infermità della loro madre ha sempre costretto in casa, forse per vergogna, forse per necessità. Pino, privato da sempre di una vita propria, per sopravvivere a una situazione familiare altrimenti insostenibile, ha elaborato col tempo un codice di comunicazione col fratello malato che prevede un continuo ricorso al gioco. Il loro rapporto simbiotico, logorato negli anni di continua solitudine e vicinanza forzata, li ha resi però uno indispensabile all’altro, per questo Pino ha bisogno di Sergio anche per questo ultimo e disperato gesto:
è la festa di S. Antonio, e i due si preparano al passaggio della processione del Santo Patrono che avverrà da lì a poco sotto la loro finestra; una preparazione giocosa, frenetica e paradossale, un pretesto per chiudere i conti col passato e per farsi trovare puliti e pronti, vuoti e leggeri, senza cibo nello stomaco e zavorre nella testa, quando il Santo, la banda e il popolo dei fedeli passeranno sotto i loro occhi, testimoni scelti della loro rivincita, della loro ultima spettacolarizzazione: il volo dall’alto del balcone che li condurrà verso la tanto desiderata felicità.

Qui il link al sito della compagnia

COD: N/A Categoria:

Descrizione

Desideranza mette in scena gli ultimi 50 minuti di vita di Pino e Sergio, due fratelli “problematici” che l’infermità della loro madre ha sempre costretto in casa. Pino ha elaborato col tempo un codice di comunicazione col fratello malato che prevede un continuo ricorso al gioco. Il loro rapporto li ha resi uno indispensabile all’altro fino all’ ultimo gesto: il volo dall’alto del balcone che li condurrà verso la tanto desiderata felicità.